Il Ponte Coperto da Valle
 

Avevo sempre pensato che il sistema delle gallerie etrusche di Formello fosse un unicum, finché gli amici Mauro e Pierpaolo, conoscendo il mio punto debole, non cominciarono a vellicarmi, parlandomi di un ponte sodo (ovvero galleria di utilizzo idraulico) a suo modo particolare presso Ceri, che qualche giorno prima non erano riusciti a percorrere interamente.

Non avevo trovato strano, sul momento, questa loro affermazione.

Il Ponte Coperto da valle. Di A. Biagetti

Io stesso qualche volta mi ero dovuto fermare in alcune gallerie a causa dell’acqua troppo alta, o di frane o, una volta, di una cascata interna che rendeva necessaria un’attrezzatura specifica.

Ora, già Ceri è bellissima, fin dal momento in cui appare solitaria e fortificata in modo cinematografico sul suo promontorio di roccia: un quadro di rara bellezza, immerso nell’incantevole campagna romana a ovest della capitale.

Ma sono i suoi dintorni a essere ancora più sorprendenti, come leggerete nel prossimo capitolo.

Il Ponte Coperto da valle

Nulla lascia infatti presagire che, nel terreno sotto la solitaria strada fra i campi aperti dove parcheggiamo, a poca distanza dal paese e a circa quindici chilometri dal GRA, ci sia un qualcosa che di unico e che, come mix di avventura, natura, archeologia e fascino, pongo fra i top five dei luoghi segreti a due passi da Roma.

Nella guida di prossima uscita troverai la descrizione per arrivarci da valle, in modo inedito.

Dal momento che da monte non è più possibile arrivarci per via di una frana.

Il Ponte Coperto da valle. Di A. Biagetti.

Di luigi plos

56 anni, con una figlia di 21, ho sempre avuto una grande passione per l’avventura, che ho cercato per molto tempo in alta montagna e, negli ultimi anni, vicino Roma. Fin da ragazzo rimasi infatti sorpreso dalla smisurata quantità di luoghi segreti a due passi da Roma. Così, dopo oltre vent’anni dedicati all’alpinismo e all’escursionismo di buon livello ho cominciato, nel 2011, a perlustrare in modo sistematico il territorio dove vivo (cosa che peraltro avevo sempre fatto), conoscendolo in modo sempre più approfondito. Questa conoscenza si è concretata in circa cinquecento articoli postati su questo blog, in cinque guide escursionistiche e tanto altro. Il tutto sempre inerente i luoghi sconosciuti e straordinari intorno alla capitale e il tutto intervallato da riflessioni su politica, ambiente, clima, energia (il risparmio energetico è l'altra mia occupazione).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.