Dismissione patrimonio immobiliare e altre fole

Chi rammenta lo splendido film “Ricomincio da capo” di 20 anni fa, dove un meteorologo arrogante e di successo, per una sorta di punizione “divina”, deve rivivere continuamente la stessa giornata? Bene, è la stessa cosa che succede in Italia per vari motivi:

a) praticamente ogni giorno, da X anni, i politici dicono che è necessaria la dismissione di parte del patrimonio immobiliare pubblico per ridurre il debito (e non iniziano mai; e forse per inciso è meglio che costoro non si mettano a fare anche questo)

b)  praticamente ogni giorno, da X anni, le associazioni di consumatori strillano che le compagnie petrolifere aumentano immediatamente il costo della benzina quando quello del petrolio sale, e non lo fanno scendere altrettanto rapidamente quando quello del petrolio scende. I petrolieri vengono quindi regolarmente convocati al ministero dello sviluppo economico per chiarimenti, dicono sissignore al ministro, e poi…tutto come prima

(idem per i costi delle polizze auto ecc.ecc.)

c) praticamente ogni giorno, dal 2009, immobiliaristi, politici, giornalisti economici ci assicurano che la ripresa del mattone è vicina; e invece i prezzi delle case scendono semestre dopo semestre ineluttabilmente (d’altronde se la BCE prosciuga la liquidità e sempre più famiglie hanno meno soldi e meno lavoro, è perfettamente logico che i prezzi possano solo scendere; e questa discesa sarà lenta e regolare per anni finché saremo nell’euro. Appena ne usciremo, avvenimento ormai non lontano, il minor valore della nuova moneta italiana di circa il 25% accumulato nei confronti dell’euro nei 12 anni di permanenza in questo delirante sistema di cambi fissi, farà abbassare il prezzo degli immobili del relativo ulteriore 25%.)

d) praticamente ogni giorno, da X anni, i politici dicono che bisogna abbassare il cuneo fiscale e le tasse in genere; e invece queste, grazie all’azione dei politici stessi in parlamento, aumentano giorno dopo giorno

e) praticamente ogni giorno, dal 2009, i politici ci dicono che stiamo per riagganciare la ripresa (mi immagino Letta che corre dietro al treno della ripresa e che con salto acrobatico riesce a fissarsi all’ultimo vagone!)

f) g) h)…chi più ne ha più ne metta….nel frattempo stanno provvedendo alla dismissione del patrimonio immobiliare le casse previdenziali private…Ricomincio da capo

 http://memmt.info/site/

luigi plos

Commenta da Facebook