Luoghi segreti a due passi da Roma – le cascatelle di Cerveteri

cascatelle di Cerveteri

cascatelle di Cerveteri

Le cascatelle di Cerveteri.

 

 

 

 

 

Molti di voi conoscono le suggestive cascate in sequenza, che il fosso della Mola, il fosso delle Ferriere e il fosso Vaccina formano fra Castel Giuliano e Cerveteri.

Pochi invece conoscono, non lontano dal fosso di cui sopra, delle cascate altrettanto incantevoli, situate lungo un altro torrente, che anche scende dai monti Ceriti verso il Tirreno: le cosiddette cascatelle di Cerveteri.

il laghetto nella roccia

il laghetto nella roccia

A differenza della maggioranza degli altri luoghi segreti descritti in questa rubrica, si tratta di un luogo relativamente noto a livello locale. Viene comunque qui inserito, in quanto risponde agli altri requisiti:

  • non ci sono sentieri segnati che ci arrivano
  • non è indicato sulle guide più comuni
  • non è indicato da segnalazioni in zona
  • è vicino a Roma (a circa 26 KM in linea d’aria dal GRA)
  • è particolarmente suggestivo.
    la cascata nella roccia

    la cascata nella roccia

Le cascatelle di Cerveteri sono incastonate,

con i loro piccoli (e balneabili) laghetti,  in una valle  più chiusa rispetto al fosso della Mola, e anche le cascate sono ben meno alte, ma hanno un fascino che non ha niente da invidiare a quello delle vicine più famosette.

L’ideale sarebbe vederle entrambe, nella stessa stagione e con le stesse condizioni di luce, e poi giudicare quali sono più belle.

tavolozza di colori fra le cascatelle

tavolozza di colori fra le cascatelle

E le condizioni di luce in occasione del mio sopralluogo erano strepitose: sole quasi allo zenith (fine giugno) e aria limpida e asciutta.

Inoltre la fortunata coincidenza di un inverno piovoso, e di successivi giorni piovosi durante la settimana precedente al sopralluogo, permise di vedere le cascate cariche d’acqua, come può succedere a marzo-aprile oppure a ottobre-novembre, allorché però il sole non le illumina.

E le foto testimoniano il connubio di luce del sole e di ricchezza di acqua.

le cascatelle di Cerveteri

le cascatelle di Cerveteri

L’avvicinamento alle cascatelle è straniante: si passa in pochi attimi dall’altopiano assolato alla forra ombrosa. La gola dove scorre il fosso che forma le cascatelle, con le sue rocce rosse, ricorda la Gallura per la sua parte esterna, mentre l’ambiente fluviale interno è molto simile ai valloni pazzescamente lussureggianti e ricchi di cascate, che si trovano immediatamente dietro le scogliere assolate di Positano e di Amalfi.

rocce sommerse presso le cascatelle di Cerveteri

rocce sommerse presso le cascatelle di Cerveteri

E, come nei valloni della costiera amalfitana, la vegetazione diventa subito fitta, e la visione dei primi giochi d’acqua è immediata.

Si seguono le tracce di sentiero che risalgono la cascata più alta e si giunge a una cascatella con un bel salto fra le bianche rocce che la cingono tutta intorno, a chiudere con andamento circolare la piscina dai riflessi verdi che si forma: un angolo di paradiso.

Per arrivare poi, ancora risalendo il fosso, ad altre cascatelle con rocce dal colore rosso acceso (non sono un geologo, ma dovrebbe essere basalto).

Per entrare sempre più profondamente

rocce rosse fra le cascatelle di Cerveteri

rocce rosse fra le cascatelle di Cerveteri

nel magico ambiente delle Cascatelle di Cerveteri.
abitante delle cascatelle

abitante delle cascatelle

 

Commenta da Facebook