La Solforata di Pomezia Il lago vermiglio

forra verso il lago vermiglio solforata di pomezia

forra verso il lago vermiglio solforata di pomezia

La Solforata di Pomezia (terza parte).

Il Lago Vermiglio.

Niente da fare. E’ più forte di me.

Non posso fare a meno di tornare a parlare della Solforata di Pomezia, uno dei luoghi segreti più straordinari vicino a Roma (a circa 15 KM dal Grande Raccordo Anulare), dopo averne già parlato negli scorsi post riguardanti il (ex) lago rosso e i rimanenti laghi della solforata.

Perché parlarne ancora? Perché fino a poco tempo fa fa ignoravo ci fosse, distante dagli altri, un ulteriore lago (che a mia discrezione ho chiamato il lago vermiglio). Di una suggestione se possibile ancora “superiore” agli altri.

emissario del lago vermiglio solforata di pomezia

emissario del lago vermiglio solforata di pomezia

Di solito, completata la visita dei tre laghi (il lago si spera solo al momento non più rosso, quello con il faraglione e quello bianco), si è sufficientemente stanchi per il continuo salire e scendere dalle colline, guadare i ruscelli, camminare nella sabbia e nel fango.

 la solforata di Pomezia - il lago vermiglio


la solforata di Pomezia – il lago vermiglio

E l’ambiente stesso, chiuso fra le colline, ostile, senza ventilazione e senza possibilità di proteggersi dal sole, rende l’escursione ancora più faticosa.

Data quindi la stanchezza, e la soddisfazione di aver visto luoghi stupefacenti, non si pensa di continuare la visita nei dintorni.

E non si giunge dunque a un piccolo canyon (la foto in alto a sinistra ne descrive la bellezza), alla cui base – da sotto una frana – esce dell’acqua con le piante che danno un colore verde molto particolare.

Se poi si cammina fra le pareti della gola, l’acqua improvvisamente diventa color cognac.

E se si continua, si entra nei rovi e si risale la ripida scarpata,  si ha alla fine la visione dall’alto di questo lago.

Dal colore diverso dagli altri specchi d’acqua della solforata di Pomezia.

Direi che le foto ben descrivono il fascino di questo lago.

In più in primavera c’è l’accostamento ginestre su rocce gialle, che ha un suo perché!

la solforata di Pomezia il lago vermiglio 1

la solforata di Pomezia il lago vermiglio 1

Quindi, se da una parte il lago rosso non ha più quella tonalità pazzesca di alcuni fa, ci si può ben consolare con la vista del lago vermiglio della solforata di Pomezia.

 

 

 

 

 

 

Commenta da Facebook